Le Petit O loves: i nostri 5 preferiti dalla fiera Riso e Confetti di Pordenone (con pagella!)

Siamo stati alla Fiera Riso e Confetti di Pordenone (se siete in zona e ve la siete persa potete rimediare ancora l’11 e il 12 novembre!). Abbiamo fatto un giro tra gli stand, conosciuto le persone e le attività e poi abbiamo stilato una mini classifica dei nostri 5 preferiti...e ci siamo pure divertiti a dargli un voto!

Pronti?

Numero #1: il vero lusso è l’artigianalità di Golisano.

Vedere un artigiano del vero Made in Italy all’opera è sempre meraviglioso, se poi è un giovane che tramanda il sapere di famiglia non c’è davvero niente di più affascinante. Se i sogni son desideri e il destino può cambiare con la giusta scarpa (Cenerentola fa scuola...!), questi maestri sapranno creare con le loro mani il giusto accessorio per completare un outfit da sogno. Il nostro voto? 10 +

21730921_1451265478287800_3028485627265296645_n.jpg

Numero #2: la filosofia del riciclo creativo di Età dell’Oro

Un artigiano orafo con un’innata vocazione per ridurre gli sprechi: l’Età dell’Oro propone design creativi e pezzi custom-made con soluzioni per tutte le tasche. Le fedi diventano così un lusso davvero accessibile, anche grazie ad una formula che permette agli sposi di usare dell’oro vecchio per la creazione dei loro anelli. Un modo creativo di riciclare e tenere con sè pezzi legati ad eventi importanti (battesimo, comunione, cresima...), ma tenuti in un cassetto. Il nostro voto: 9.

19390878_1395818100503890_3167671199645252479_o.jpg

Numero #3: la professionalità e la freschezza firmata Il Barco Eventi.

Uno stand con due proposte davvero eleganti e ben strutturate. la nostra preferita era una grande tavola in legno sovrastata da piccole orchidee e sfere di muschio sospese, legate ad una rete per la coltura del baco da seta. Un modo originale di rivisitare la tradizione del triveneto ed unirla ad un gusto minimalista orientale. La mise en place? Moderna, con un tocco urban. Inaspettati. Voto: 8/9

21430237_1903837286299507_8359636341063372523_n.jpg

Numero #4: l’accoglienza del team di Dissapore.

Un progetto giovane, una location moderna con grandi vetrate, immersa in un parco con tanto di fattoria. Una cucina a metà tra tradizione ed innovazione, tanta passione e molti sorrisi. Il team di Dissapore ci ha convinti con pochi ingredienti, ben dosati ed un approccio davvero friendly. Voto? 8

Numero #5: la rete iper-local del Ristorante Abate Ermanno

Situati a Sesto al Reghena, uno dei borghi più belli d’Italia, hanno saputo giocare in casa, creando un valore aggiunto per la propria offerta: una rete di piccoli artigiani del luogo, dal fiorista, al pasticcere, alle bomboniere ed ovviamente al ristorante (che prevede anche la possibilità di pernottare!) per assicurare un’offerta completa. Un team di partner affiatissimi, in grado di seguire gli sposi in tutte le loro richieste. Il pezzo forte? Il maggiolone giallo vintage. Voto 7 1/2.

22791794_10212572590023147_1717085793308777483_o.jpg