Wedding Dog Sitter

Da padrona, vi posso assicurare che un cane, in un modo o nell'altro, diventerà un membro della famiglia a tutti gli effetti. Lo amerete incondizionatamente e, nel vostro giorno più bello, lo vorrete fortemente al vostro fianco.  Un matrimonio però, non sempre è il luogo ideale per un cane: da sposi sarete molto impegnati durante tutta la giornata, la tensione sarà alta e le persone tante. Il vostro cane potrebbe sentirsi confuso, messo da parte, forse perfino un po' geloso. 

Far partecipare il vostro amico a quattro zampe al matrimonio sembra impossibile, quindi. Sbagliato. 

Come per i bambini, esistono dei professionisti in grado di garantire il benessere del vostro cane e di permettere che sia presente durante il vostro grande giorno. Ne abbiamo parlato con Elisa Guidarelli, Founder nel 2010, del primo servizio in Italia di Wedding Dog Sitter, ora perfino realtà in franchising.  

Le Petit O: Elisa, con Wedding Dog Sitter ti sei occupata di più di 300 matrimoni. Cosa offrite agli sposi e al cane? E che impatto ha un wedding dog sitter sulla buona riuscita di un evento così importante?

Elisa G.: Utilizzando un approccio empatico/cognitivo che lavora sulla emotività del cane senza regole severe, educazione cinofila o addestramento, ce ne occupiamo come se fossero gli sposi stessi a farlo. In questo modo il cane può essere tranquillo e felice al loro fianco, seguito in maniera amorevole ma con professionalità, garantendo quindi anche la serenità degli sposi, degli invitati ma anche dei professionisti coinvolti nel matrimonio (fotografi, catering ecc.). Poi un matrimonio in cui c'è il cane ha sempre una marcia in più... C'è più amore mi verrebbe da dire!  

Le Petit O: Operativamente, cosa comprende l'offerta di Wedding Dog Sitter? 

Elisa G.: Un accessorio su misura in tinta con la palette scelta dagli sposi, la nostra totale cura per il cane tutto il giorno, dai preparativi, al servizio fotografico, fino al ricevimento, in modo che nessuno debba avere il pensiero e la  difficoltà di gestire il pelosetto, nè tantomeno lui/lei debba essere sballottato tra i presenti, cosa che in genere provoca molto stress. Come dicevo, Wedding Dog Sitter arriva a casa della sposa/sposo (dove si trova il cane) 2/3 ore prima della cerimonia, in modo da mantenerlo tranquillo con giochi e passeggiate nella situazione di confusione che ci sarà in casa durante i preparativi. Durante la cerimonia, a meno che la coppia non desideri che sia il cane a portare le fedi, aspetteremo al''esterno per poi seguire la coppia durante il momento delle foto, in modo che sia possibile averle insieme al cucciolo. Alla location, usufruendo degli spazi appositi messi a disposizione, ci occuperemo del cane mettendo le sue esigenze al primo posto ed offrendogli tutto il necessario per garantirne il benessere: acqua, pappe, giochi, attenzioni e passeggiate.

Le Petit O: Wedding Dog Sitter non è di sicuro una professione tradizionale. Quali sono le 3 grandi soddisfazioni che ti ha regalato questo lavoro?

Elisa G: La più grande in assoluto è sapere che le spose si fidano ciecamente del nostro modo di lavorare e del nostro brand: anche se conosciamo il cane il giorno stesso del matrimonio, la fiducia nei nostri confronti è totale... Ed è bellissimo! L’altra soddisfazione è sapere che, nonostante quando raccontai della mia idea di tutti mi prendessero in giro e mi dicessero che non avrebbe mai funzionato, oggi Wedding Dog Sitter è addirittura una realtà in franchising.  Infine la più grande soddisfazione la dà sempre il lavoro sul campo: vedere come si costruisce un rapporto con il cane, come si trasforma in un legame speciale che dura per tutta la giornata…Quando vanno via, sentirli piangere o vederli correre verso di te spezza il cuore ma, allo stesso tempo, mi rende la persona più orgogliosa del mondo!

Le Petit O: Elisa, ci parli del tuo libro "Prometto di esserti fedele sempre?"

Elisa G.: "Prometto di esserti fedele sempre". Non è solo il titolo del libro, ma la promessa più vera che un cane e il suo padrone possano scambiarsi. E' il libro che tutte le coppie che possiedono un cane dovrebbero regalarsi e leggere prima del matrimonio: un incrocio tra manuale e racconto che spiega come sia possibile far partecipare il proprio cane, felice e scodinzolante, al proprio matrimonio senza fargli vivere momenti di stress e ansia oltre a offrire preziosi consigli sull'organizzazione pratica (dresscode, le fedi, il bon-ton canino durante il ricevimento) per rispettare la natura e la dignità dell'animale. infine, attraverso i racconti dei “figli pelosi” di altre coppie, sarà possibile scoprire anche quanto possa essere facile, emozionante e a volte commovente, avere accanto il proprio amico a 4 zampe in un giorno così speciale. 

 Il libro di Elisa Guidarelli,  Prometto di esserti fedele sempre

Il libro di Elisa Guidarelli, Prometto di esserti fedele sempre